Giardino 19/12/2018

Prato e neve: come comportarsi?

Le prime nevicate della stagione sono arrivate quasi in tutta Italia, ma cosa bisogna fare se la neve ricopre il giardino?

Innanzitutto, la neve non comporta un problema vero e proprio, anzi se lo spessore del manto nevoso è di 10/15 cm funge da termoregolatore, impedendo la formazione di ghiaccio e, se la neve non è compattata, garantisce lo scambio di aria.

Ricordate che in caso di gelo, neve, brina o molto freddo il prato potrebbe ingiallirsi in maniera diffusa, soprattutto se non è stata fatta una concimazione potassica pre-invernale.

Per evitare problemi e danni al prato, bisogna adottare i giusti accorgimenti.

VIETATO CALPESTARE

La prima regola da osservare è quella di evitare di camminare sopra la neve presente sul prato, soprattutto quando le temperature restano sotto zero per molto tempo. La presenza di neve ghiacciata infatti pregiudica l’elasticità della pianta ed il calpestio ne provoca la rottura. Il calpestio inoltre compatta la neve e ciò porta alla formazione di un strato di ghiaccio che persistendo per tutto il giorno, danneggia le foglie d’erba.

ATTENZIONE AGLI STRATI SOTTILI DI NEVE

Uno strato sottile di neve invece può causare la formazione di ghiaccio, rendendo impermeabile la neve e impedendo lo scambio di aria.  

SALE ANTIGHIACCIO

Il sale, a meno che non sia privo di cloruro di sodio, è acerrimo nemico del prato. Evitate quindi di usarlo nel prato e se lo spargete sui camminamenti fate attenzione che non finisca sull’erba.

Geogreen ti consiglia