Il nostro blog

La nutrizione primaverile del tappeto erboso

02/03/2021 Giardino

L’allungamento delle giornate e il graduale aumento della temperatura agiscono come segnali sulle foglie e sulle radici del tappeto erboso. Dopo i mesi invernali, durante i quali il prato ha consumato gran parte delle riserve nutritive che aveva incamerato prima del riposo vegetativo, occorre fornire il giusto nutrimento per stimolare la ripresa vegetativa.

La corretta nutrizione del tappeto erboso riveste infatti un ruolo fondamentale nella gestione di un manto erboso, poiché lo mantiene sano, robusto e fruibile. In questa fase inoltre aiuta il prato a riparare i danni dell’inverno e fornisce tutti i nutrimenti necessari per sostenere l’intensa crescita e per rinforzare il tappeto erboso.

Quale concime scegliere?

Appena il prato inizia a crescere in maniera più vigorosa, sarà necessario fornire un concime ad alto contenuto di azoto, indispensabile per l’emissione di germogli e quindi per l’accrescimento vegetativo.

Se il prato necessita di una vigorosa spinta rinverdente e rigenerante, occorrerà scegliere un fertilizzante che abbia un pronto effetto, ma che permetta comunque una concimazione prolungata nel tempo.

In questo caso Green 7 (o Eden 7 per superfici inferiori) è il concime ideale. Distribuite il concime seguendo le dosi riportate sulla confezione, evitando di “risparmiare” sulla dose o, peggio, di abbondare.

Se invece il prato non manifesta carenze significative e non necessita di una rapida spinta vegetativa potete utilizzare un concime come Universal Top che grazie alla presenza dell’azoto ricoperto assicura un graduale rilascio dell’azoto in base all’andamento climatico e che permette comunque una rapida azione rinverdente grazie alla presenza di ferro e magnesio.

Utilizzando questi fertilizzanti, il prato avrà a disposizione nutrimenti per circa 3 mesi.

Non dimentichiamoci però del terreno!

La fertilità del terreno è una condizione fondamentale per la salute del prato. Un terreno fertile aumenta la capacità di cedere elementi nutritivi alla pianta e garantisce la vita di microrganismi utili alla protezione delle piante ed alla degradazione del feltro.

Vigor Active, concime organo minerale ricco di Acidi umici e caratterizzato dalla presenza del Bacillus subtilis, grazie alla sua formulazione permette una triplice azione: nutriente, strutturante e radicante. Vigor Active infatti incrementa la fertilità del terreno, ne migliore la struttura, stimola l’attività microbica (rendendo maggiormente disponibili gli elementi minerali alle radici delle piante) e stimola lo sviluppo radicale.

Quando effettuare la prima concimazione primaverile?

Non è facile indicare una data, infatti in Italia le condizioni climatiche sono molto diverse da Nord a Sud. La regola da seguire è “prima possibile” dopo il freddo, per sfruttare al massimo il miglioramento climatico in atto. A titolo di esempio, questo periodo potrebbe essere ad inizio-metà marzo nel Nord Italia e a metà Febbraio nel Centro-Sud.

Geogreen ti consiglia
Green 7

GREEN 7 MANTENIMENTO è un concime in forma granulare ideale sia per la concimazione primaverile del tappeto erboso, in quanto ne favorisce la ripresa vegetativa, sia per la concimazione autunnale, poichè riattiva le peculiarità del prato dopo gli stress estivi.

Scopri il prodotto